Novità
RLoad.eu
Sei nuovo? Ti piace la nostra community e vorresti farne parte? Iscriviti è gratis!
Ci raccomandiamo di leggere bene il regolamento, cosi da stare bene assieme ed aiutarci con l'amministrazione di tutti i servizi offerti da RLoad.eu!

Buona permanenza e buon divertimento da parte di tutto lo staff di RLoad.eu!

HOT Nuovo Mac Pro: il più costoso di sempre

Nuovo Mac Pro: il più costoso di sempre
Eccoci qua, dopo circa 6 mesi dall'annuncio, finalmente è arrivato tra noi il nuovissimo Mac Pro di apple. Passati ormai 7 anni dalla presentazione del vecchio Mac Pro, conosciuto a molti come il "cestino di fiori", passiamo a questo nuovo modello che la community ha già ribattezato come "la grattugia". Insomma Apple è sempre molto attenta nel rendere distintivo il design dei suoi prodotti, incarnando a volte il famoso detto "parlate bene o male, ma parlate di me".

Discutibile o no, la nuova workstation è un vero mostro di potenza. Apple non ha badato a spese, ed ha equipaggiato questo Mac con tutte le ultime tecnologie in ambito workstation. Ci troviamo di fronte al Mac più costoso di sempre: soli 6.599 Euro per il modello base.
Perché dico soli? perché per portarsi a casa il modello full optional, ci vogliono più di 62.000 euro.


mac_pro.jpg


Con il modello base vi porterete a casa comunque un eccellente workstation: processore Intel Xeon W 8 core con una frequenza di 3,5 Ghz, fino ad arrivare a 4Ghz in Turbo Boost, 32Gb di memoria DDR4 ECC, in configurazione 4 x 8 Gb, una Scheda Video Radeon Pro 580X con 8 Gb di memoria GDDR5, un SSD da 256 Gb, un Magic Mouse 2 e una Magic Keyboard.
Questa configurazione è abbastanza per qualunque Creativo Free-lance, ovviamente scordatevi di giocare su questa workstation, è un prodotto dedicato ai professionisti che operano in settori multimediali.

Ma adesso direte voi, come arriviamo ai fatidici 62.000 euro? Ovviamente Apple come sua consuetudine, ha messo a disposizione innumerevoli opzioni per personalizzare questo Mac.
Abbiamo 5 modelli di processori Intel Xeon W, arrivando al top di gamma con 28 core e frequenza di 2,5Ghz che arriva a 4,4Ghz in Turbo Boost, con l'aggiunta di soli 8400 Euro al prezzo base. Il sistema inoltre ha la possibilità di utilizzare fino a 1,5 Terabyte di memoria DDR4 ECC! Aumentando il prezzo di altri 30.000 Euro.

Sul lato grafico, abbiamo la possibilità di montare fino a 2 Radeon Pro Vega II Duo, presentate non molto tempo fa da AMD con la peculiarità di avere due schede su singolo circuito stampato. Insieme hanno 64 Gb di memoria HBM2, 32 Gb per scheda. Tutto questo aggiungendo altri 12.960 Euro.

Passando all'archiviazione, si possono installare SSD fino a 4 Tb di memoria, con un'unità da 8 Tb che arriverà in futuro. Peccato che non ci sia la possibilità di installare un SSD Nvme PCIe, scelta difficile da capire, visto che stiamo spendendo 60.000 Euro per questo prodotto. Con l'SSD arriviamo a 1680 Euro in più.

Siamo arrivati a 59.639 Euro. Sicuramente però se avete la possibilità di spendere questa cifra non sarà un problema aggiungere al preventivo anche una Scheda Apple Afterburner con soli 2400 Euro. Scheda che proietta questo Mac direttamente nel futuro. Apple è fiera di questa nuova scheda, che permette di riprodurre tre flussi video ProRes Raw 8K simultaneamente, descrivendola come un ASIC programmabile che può decodificare fino a 6,3 miliardi di pixel al secondo. Ma cosa significano nella vita reale tutte queste cifre? Che i professionisti possono utilizzare i formati nativi delle loro videocamere/fotocamere e decodificare fino a tre flussi di video in 8K ProRes RAW e 12 flussi 4k ProRes RAW in tempo reale.

Arrivati a questa cifra Apple mette a disposizione ulteriori optionals come: il Case con le ruote (480 Euro in più), il Magic Mouse 2 insieme al Magic Trackpad 2 (149 Euro in più) ed infine la suite completa di Final Cut Pro X e Logic Pro X (559,98 Euro in più), arrivando cosi a 63.227,98 Euro.
og__e0rnawpqmieu.jpg

Se pensate che questo sia abbastanza vi sbagliate, perché siccome ogni Workstation che si rispetti ha bisogno di un monitor all'altezza, Apple ha presentato anche un vero gioiellino di tecnologia: il Pro Display XDR. Monitor da 32 pollici LCD con una risoluzione di 6016 x 3384 pixel, ossia il Retina 6K, arrivando ad avere più di 20 milioni di pixel. Il monitor supporta , ovviamente, il Colur Gamut P3 wide (una gamma standard di colori introdotto dall'associazione di società cinematografiche, per gestire i colori dei film).

apple-pro-display-xdr-monitor-sogni-studi-cinematografici-v3-44082.jpg

Per evitare i riflessi di luce, Apple ha utilizzato una copertura anti-riflesso ed ha realizzato un'altro modello con una speciale copertura opaca, chiamata Nano-texture. In questa soluzione il vetro è intagliato a livello nanometrico per una riflettività più bassa ed una considerevole riduzione dei bagliori.
Il rapporto di contrasto è di 1.000.000:1 ed il pannello può produrre circa 1000 nits a schermo completamente bianco e fino a 1600 nits di picco su colori vibranti. Tutto questo è raffreddato da un sistema di dissipazione che permette di far diventare l'intera scocca di alluminio, un dissipatore.

Pro-Display-XDR-3.jpg

Il modello con Nano-texture porterà il vostro preventivo finale a 70.045,98‬ Euro, aggiungendo quindi 6.599 Euro. Considerando che il monitor viene proposto senza Stand, dovrete selezionarlo come optional al prezzo di 1.099 Euro arrivando all'esorbitante cifra di 71.144,98 Euro.

Insomma questo nuovo Mac Pro promette tanto, ma costa tanto. Quindi a chi è indirizzato? Ovviamente non è una macchina per giocare o editare qualche video ogni tanto. E' una macchina creata sia per i piccoli professionisti nella sua versione base, sia per le grandi aziende multimediali che non hanno problemi di budget nella sua versione full-optionals. Studi grafici e cinematografici troveranno sicuramente pane per i loro denti con questo prodotto.
Certo il più dei componenti sono a prezzi decisamente più alti del normale mercato hardware, ma qui siamo di fronte a 6 anni di ricerca tecnologica e ingegneristica, che Apple non ha alcuna intenzione di regalare.

E voi cosa ne pensate? Avrete mai bisogno di una macchina del genere?
Fatecelo sapere nei commenti!
 

Commenti

Gox11

iOS 14 è QUI!

  • 48
  • 0
Durante il keynote di apertura della WWDC 2020, Apple ha annunciato ufficialmente iOS 14 per iPhone e iPod touch. L’aggiornamento porta una varietà di nuove funzionalità e modifiche di progettazione. iOS 14 aggiunge una nuova funzione chiamata App Library grazie alla quale le app vengono organizzate automaticamente e introduce anche una nuova...
Alto